sabato 28 novembre 2009

Eccomi qui...

Dopo una settimana estenuante un pomeriggio di pace ..

Sto producendo qualche regalino di Natale, ripescando fimo, rimaneggiando pasta mais, cucendo e dipingendo...sono in fermento e non vedo l'ora di mettere qualche foto nel blog.
Intanto pubblico le foto di un quadretto che ho realizzato quest'estate per la dolcissima bimba di una coppia di amici.
I fiocchi nascita a punto croce non mi hanno mai entusiasmata e nemmeno fiocchi e fiocchetti con stoffe leziose mi sono mai piaciuti...

Volevo qualcosa di un pò diverso e influenzata dal ritorno in auge del ricamo in rosso che adesso si chiama "stitchery o red work" (e qui io mi domando...possibile che dobbiamo per forza chiamare con un nome straniero un ricamo che fa parte anche della nostra tradizione e che volgarmente e meravigliosamente è sempre stato definito punto erba o punto indietro ???...mah....non capisco ma mi adeguo..) ho pensato a questo pannellino.


I fiorellini e i cuori all'esterno sono in pasta mais, alcuni dettagli e riempimenti sono fatti in punta di pennello con i colori acrilici e la cornice un pò "shabbyzzata" con olio di gomito e carta vetrata

Ne sto preparando altri...anzi...sono lavori a quattro mani e a breve vi svelerò il perchè...
Intanto un bacio a tutte le persone che vengono a farmi visita e che mi lasciano i loro gentili commenti che mi fanno così piacere ..














lunedì 16 novembre 2009

....Chi riconosce questi musetti ???.....

....
Ma siiii, sono due Rudolph tildose delle quali sono particolarmente fiera e che spero di riuscire a replicare....

quanto manca a Natale....troppo poco !

..Oggi dopo essere tornata a casa talmente stanca che mi veniva da piangere al pensiero che ero arrivata solo a metà giornata e che a casa mi aspettavano ancora cena, lavatrice e varie altre cose mi sono soffermata a pensare che la cosa che mi manca di più e che non posso trovare da nessuna parte è il tempo..
Creare mi da una grande soddisfazione, mi riempie la testa, acquieta i pensieri negativi ma se torno a casa senza energie come oggi e ho in testa mille incombenze che non posso procrastinare mi viene una gran rabbia se penso che alla fine il tempo per fare davvero le cose che mi piacciono non ce l'ho quasi mai.....
Ho pensato che quest'anno a Natale tutti i pattern e i progetti che ho accumulato durante quest'anno con grande entusiasmo rimarranno li e sarà già tanto se riuscirò a fare qualche vassoietto di biscotti da regalare...
Insomma...stasera sono negativa...e quindi cerco di tirarmi un pò su mostrandovi qualche lavoretto di Natale dell'anno scorso...



Gingerbread man...and woman....(pan di spezie decorato con glassa di zucchero e confetti vari)






l'esercito dolce prima dell'impacchettamento.....Rombi alle nocciole, ovis molis, stelle di cannella con glassa, cantucci datteri cioccolato, pan di spezie, biscotti al cocco, frutta secca con marzapane colorato. (se volete le singole ricette fatemi un fischio !)




mezzo esercito impacchettato....(alcuni vassoietti erano già stati rubati !)





venerdì 13 novembre 2009

Roselline di caramelle

...Vi lascio un'idea carina ed insolita per decorare le vostre torte..
Io le ho fatte con la caramella che vedete nella foto ma credo vengano bene con qualsiasi caramella che abbia un pò le caratteristiche di questa.
Queste roselline si possono preparare con grande anticipo e poi metterle in un contenitore chiuso in modo che non induriscano troppo, per realizzarle basta mettere la caramella nel microonde per qualche secondo fino a che non diventa morbida e malleabile....
Si manipola la caramella ammorbidite e si formano le roselline come si farebbe con qualsiasi pasta modellabile...


"Torta zuccherata delle sorelle Simili"

Visitando il bellissimo blog "fragole a merenda" di Sabrine mi è venuta voglia di pubblicare qualche ricettina e qualche foto dimenticata nel mio pc...sarà che sono a dieta strettissima da più di un mese e per compensazione almeno vado a riguardarmi queste leccornie....
Comincio con la mitica "torta zuccherata" delle Sorelle Simili che ho avuto il piacere di conoscere ad un corso di cucina a Mantova...Due signorine attempate che sono una forza della natura e un concentrato di abilità..
Ingrediente fondamentale è il lievito madre ....il mio purtroppo è defunto quest'estate dopo che me l'ero dimenticato in frigo per 3 settimane....spero di recuperarne prima o poi un altro pezzettino perchè i lievitati con questo "ingrediente" magico sono speciali..
Questa è la ricetta originale:
350 gr. lievito madre
100 gr. burro morbido
50 gr. di burro per ungere le palline
2 cucchiai di zucchero(io ne ho messo il doppio)
1 cucchiaino di sale
230 gr di acqua
3 tuorli d'uovo
la scorza grattugiata di un arancio
500 gr di farina di forza
Usare una pasta madre molto attiva, per esempio fare un rinfresco il giorno prima e tenerlo in frigo- se non se ne possono fare due di seguito - e fare un altro rinfresco da utilizzare quando è maturo.
Lavorare in una ciotola la madre con l'acqua, lo zucchero, il sale e i tuorli, aggiungere la farina in due o tre volte.
Passare sul tavolo e un poco alla volta aggiungere il burro, lavorare fino a che non è liscia e batterla ben bene, lasciare riposare 3 ore in ciotola unta di burro. (girare la palla nel burro così non si fa la crosticina e poi sigillare la ciotola con domopack)
Trascorso il tempo si rovescia sul tavolo con movimento rapido ma delicato per non sgonfiare si crea il filone con il movimento di schiacciamento dei pollici ( e qui non chiedetemi di spiegarvelo perchè devo anche io andare a vedermi i miniclip che ho fatto con il cellulare per raccapezzarmicivisi) , il filone si taglia prima in 8 pezzi poi in 16.
Si formano delle palline e poi Si immergono nel burro sciolto.
Si appoggiano su una teglia di alluminio usa e getta di diametro 27 abbastanza alta (tipo cuky) si lasciano lievitare ancora 3-4 ore epoi si infornano.
Preparare il forno a 210, infornare a 200 x 10 minuti e poi a 180 x altri 25.
Si controlla comunque la cottura verificando che le giunture delle palline centrali non siano chiare.
Si sforna e ...stando attente a non svenire per il profumo che si sarà diffuso in tutta la casa si prepara la glassa con zucchero a velo e grand marnier
Si possono aggiungere anche amarene, uvetta, marmellata e altri ammenicoli vari ma vi assicuro che anche così è strepitosa !!





le palline prima della lievitazione







....le palline lievitate





....appena uscita dal forno
.... dopo "qualche assaggino"

martedì 3 novembre 2009

E per finire con la carrellata dei miei "dipinti"....(si fa per dire ovviamente)...vi presento la mia zebra e lo pseudofiocconascita che ho realizzato con la tecnica della pittura country per la bimba di mia cugina..



Questa è una tecnica che ho lasciato da parte ma che mi piace da morire.
Prima o poi la riprenderò perchè davvero mi da tantissima soddisfazione
E' la tipica pittura tirolese o "Bauernmalerei" ...forse un pò difficile da collocare nelle case moderne ma per me ha un fascino senza tempo..





Mi piacerebbe riuscire ad aggiornare il mio blog un pò più spesso ma il tempo è davvero tiranno e mi devo accontentare...
Qui ci sono dei bigliettini che io trovo molto graziosi..li ho fatti con la primissima versione della pasta mais e sono davvero molto facili .... i fiorellini sono tagliati con uno stampino da biscotti e il bigliettino decorato con carta di riso azzurra e un fiocchettino di rafia. Con il pennino ho scritto il piccolo biglietto sotto il fiocco. Alla mamma e agli invitati sono piaciuti nonostante la loro semplicità

a Bianca....sei sempre con me

Angel Pictures, Images and Photos